Di Tutto Un Podcast

Idee e opinioni sul nostro mondo

2×08 Il Ritorno del Nucleare


Se la massima espressione della democrazia di un popolo all’interno del suo stato è il referendum
Se l’informazione non fosse manipolata dagli stessi governanti affaristi che ci stanno mentendo
Se in ogni caso, allo stesso tempo, nel nostro piccolo, sappiamo di poter e dover diffondere un’informazione più sensata, libera, competente
e se voi avete ancora accese le antenne della curiosità e volete veraente sapere come stanno le cose
allora siete in benvenuti in di tutto un podcast
idee ed opinioni del nostro mondo.

Benvenuti nella nuovissima puntata di Di Tutto Un Podcast a tena energetico. Si parla di nucleare e di altre forme di energia. La puntata tanto promessa a lungo dalla nostra trasmissione finalmente arriva in porto grazie a prestigiosissimi ospiti che ci spiegheranno il perché non è conveniente ne sensato orientarci nuovamente verso nucleare. Buon ascolto.

Per scaricare la puntata clicca QUI!
Per abbonarti gratis su iTunes clicca QUI!
Per abbonarti tramite un qualsiasi altro lettore di Podcast clicca QUI

IN QUESTA PUNTATA…

Abbiamo avuto l’intervento del professor Riccardo Basosi:

RICCARDO BASOSI è Professore ordinario di Chimica Fisica e Pro-Rettore all’Energia e alle Alte Tecnologie presso l’Università degli Studi di Siena; è stato Consigliere Scientifico della Presidenza del Consiglio dei Ministri sotto il Governo Prodi.
E’ stato ed è coordinatore di numerosi Piani Energetico-Ambientali della Regione Toscana, delle Provincie e dei Comuni di Siena, Firenze, Lucca e Arezzo. Ha oltre 220 lavori pubblicati su riviste scientifiche nel campo della chimica fisica e della chimica fisica energetico-ambientale. Dirige progetti di ricerca a livello europeo e nazionale sui temi di ricerca suddetti”.

e del Dott. Paolo Bianchi:

PAOLO BIANCHI è laureato in chimica, esperto di molti temi socio politico econici per varie ragioni, tra le quali il suo impegno politico attivo che affronta sia con convinzione che con competenza. Bianchi è anche uno storico podcaster del territorio nazionale, tra i primissimo ad aver iniziato a lavorare con questo strumento di diffusione indipendente. Il suo blog è intitolato The Every Day Show, che poi è il contenitore della sua trasmissione, momentaneamente in pausa.

BRANI IN QUESTO EPISODIO

  • House of Pain – Top o’ the morning to ya
  • The scare Bears – Shooting Stars
  • Dan-O – Nuclear MakeUp*
  • Sifar – Gunah
  • Moot – We’re Outta Control
  • Silence is Sexy – Talk

Tutti i brani provengono dal portale Jamendo.com

* brano tratto da Music Alley

LICENZA DEL PODCAST: 
Questo podcast può essere usato e liberamente distribuito o diffuso. Consentito l’uso per scopi commerciali. Non è possibile modificare l’opera

34 commenti su “2×08 Il Ritorno del Nucleare

  1. barbanera
    31 dicembre 2010

    plaudo muito !!
    mi associo ai compliments!!
    ci voleva proprio ( a me testone!!) un approfondimento sul tema
    ora sono molto ma molto + consapevole
    bravi e sopratutto grazie davvero!!!

    comunque azzardo una scommessa:
    tranq che il nucleare così come il ponte sullo stretto in italia non si farà
    è molto meglio per Loro avere una cambiale elettorale da incassare ( ad ogni occasione buona cioè sotto periodo elettorale )

    ciao!!!!!!!!

    • Simone Pizzi
      1 gennaio 2011

      L’osservazione non è male, ma non so quanto sia proprio vero. Il discorso è che dietro ci sono talmente tanti interessi di pecunia… alla fine lo vediamo no? è una costante… questi emendano leggi ad un fine duplice, salvare il culo a Berlusconi e far girare denaro per i potentati privati che gli girano intorno.

  2. Giuseppe
    29 dicembre 2010

    Puntata eccellente, di grande livello qualitativo e di contenuto. Siete il “Report” del podcast. In effetti ho avuto modo di inquadrare, anche dal punto di vista scientifico ed economico, il perché della contrarietà al nucleare. Su tali questioni, infatti, è fondamentale formarsi un’opinione consapevole. Grazie per il bel lavoro che avete fatto.

    • Simone Pizzi
      29 dicembre 2010

      Ovviamente noi partiamo da un presupposto, che è il nostro punto di vista. Ma questo ne è la premessa non la conclusione. Non diciamo siamo contro o a favore e basta, cerchiamo di capire cosa di buono o di sbagliato ci sia nelle scelte da fare.
      Questa è stata la puntata piu importante, quella che ha dato il via ad una nuova vita alla nostra trasmissione… speriamo di essere sempre all’altezza.
      Benvenuto Giuseppe… e grazie dei tuoi complimenti.

  3. Alessandro
    14 dicembre 2010

    Ciao, questo è il mio commento alla vostra puntata:
    http://audioboo.fm/boos/237074-audio-commento-a-di-tutto-un-podcast-2×08
    Bravi!

    • Simone Pizzi
      14 dicembre 2010

      Grazie Ale, grazie col cuore. Veramente.
      Se ci mandi il file lo mandiamo in trasmissione domenica.

  4. edo
    8 dicembre 2010

    Puntata molto interessante, specialmente l’intervento del Prof. Basosi.

    Uno dei miei pensieri fissi e’ che accanto alla produzione centralizzata di energia (colle centrali, per l’appunto) si dovrebbe cominciare a produrre e consumare energia localmente. Mi riferisco a tutte quelle utenze di basso consumo energetico, spesso a bassa tensione come il modem del computer ecc. Si potrebbe affiancare in casa, accanto al circuito della 220 V, un circuito a 12V con energia prodotta da pannelli solari o quant’altro che aumenterebbero il risparmio energetico. Mi piacerebbe sapere che ne pensa il prof.

    • Simone Pizzi
      8 dicembre 2010

      Si, sarebbe da presentargli la domanda in effetti. Magari glie la mando per email.

      • Edo
        8 dicembre 2010

        Dal punto di vista del montaggio invece avevo qualcosa da ridire circa la tempistica della musica. All’inizio e alla fine avete messo molta musica intervallata, a mio parere, da troppo poco parlato… ma questo e’ giusto per cercare il pelo nell’uovo.

        • Simone Pizzi
          9 dicembre 2010

          si, diciamo che è nello standard del nostro format ma visto che Michela era da sola probabilmente il tempo generale degli interventi è venuto piu breve del normale.

  5. Nino
    8 dicembre 2010

    Eccellente puntata, prima di pensare a come generare sempre più energia, dovremmo pensare a ridurre i consumi a cominciare dalle nostre case, la maggior parte dell’energia consumata in una casa è di tipo termico come ha ben spiegato il professore della prima intervista, un isolamento termico della nostra casa è essenziale, e poi l’illuminazione a led sopratutto per l’illuminazione pubblica.. tante case intelligenti formano città intelligenti e così via

    ottima puntata, bravi🙂

    Nino

    • Simone Pizzi
      8 dicembre 2010

      Si, anche io mi sto orientando verso le illumnazioni led per la casa. All’inizio è solo una questione di abitudine e pigrizia… spesso giustifichiamo con la mancanza di tempo il non andare a cercare soluzioni per fare la nostra parte…

  6. Michele
    8 dicembre 2010

    Ottima puntata, io credo che uno dei punti sui quali battere per far crescere i podcast in generale, sia l’approfondimento delle notizie, sfruttando i tempi non televisivi o radiofonici di cui potete godere. Voi l’avete fatto e ne sono lieto, bravi.

    • Simone Pizzi
      8 dicembre 2010

      Sono contento che ti sia piaciuta…
      per dare autorevolezza serve gente competente
      per dare qualità, bhe, quella, almeno nell’audo oramai
      ci sta.

  7. drpbrock
    7 dicembre 2010

    Un grazie sincero a Simone e Michela per l’opportunità che mi hanno dato nel riprendere in mano il microfono per parlare di un tema che mi sta particolarmente a cuore. E grazie a tutti per il caloroso “bentornato”😀.

    La volontà di riprendere in mano il microfono c’è… Concretizzarla è un’altra bella sfida.🙂

    A presto, stay rock!!!

    PB

    • Michela De Paola
      7 dicembre 2010

      Il ringraziamento va soprattutto a te che hai accettato di collaborare senza nessuna esitazione e ci hai regalato un intervento ineccepibile….🙂

      In pieno stile The “Everyday Show”.

      E’ stato un onore. Sinceramente!

      • Simone Pizzi
        7 dicembre 2010

        mi associo e aggiungo…
        so che ti è venuto lo schiribizzo😀

  8. Liartes
    7 dicembre 2010

    Puntata spettacolosa! Interessantissima da seguire grazie anche al contributo eccellente del prof. Basosi. La mia posizione sul nucleare e’ abbastanza netta, in Italia non e’ fattibile perche’ non mi fido soprattutto degli italiani! Sul discorso dei dirigibili secondo me ci sarebbe da dibattere un po’.

    Non so se avete notato (ma essendo dei fan della cultura fantascientifica sono sicuro di si’) ma in quasi tutte i telefilm e film di fantascienza, quando viene mostrato il mondo del futuro, per qualche motivo ci sono sempre dirigibili ben visibili nei cieli. Vi siete mai chiesti il perche’? Al di la’ del fatto che un aereo e’ piu’ veloce, avete mai pensato che molto probabilmente un dirigibile e’ meno inquinante e, con le tecniche moderne e’ anche un mezzo piu’ che sicuro? Forse la battaglia per l’ambiente riportera’ in auge i dirigibili a breve…

    P.S. Per Michela: Quella con cui Edo registra le puntate del Decamerone e’ Silvia, sua moglie. E il podcast del Decamerone e’ gia’ attivo da molto tempo, e’ un peccato che non abbia mai avuto parecchia visibilita’ (io feci una marketta tempo addietro). Ma sono sicuro che adesso che anche voi lo avete pubblicizzato magari la gente ci andra’ a dare un’occhiata. ;o)

    • Simone Pizzi
      7 dicembre 2010

      La mia personale interpretazione della metafora del prof Riccardo Basosi è questa: invece di investire sul progresso e il miglioramento delle tecnologie nuove e alternative (ossia rendere meno inquinanti gli aereoplani) si cerca di propinare l’acquisto di un dirigibile (ritornare a vecchie concezioni, inutili per lo più in Italia soprattutto per un fattore di reale convenienza tecnoco economica) che rappresentano sistemi meno efficenti.
      Poi, a dirla tutta, per quanto un dirigibile rappresenti un modo di spostarsi pulito, ti sfido a fare una transvolata oceanica con uno di quei cosi, magari in mezzo ad una tempesta di fulmini😀 infondo stiamo sempre parlando di una palla enorme di gas sulla tua testa che per quanto sicura è sempre suscettibile ad una facile esplosione.

      Per il discorso di Edo, si mi ricordo qualcosa in una qualche vecchia puntata di Sproloquocast. Mi dispiace anche a me che la cosa non abbia avuto visibilità ma forse è un po imputabile anche ad Edo stesso. In ogni caso stiamo organizzando con lui il suo intervento proprio per fare in modo di dargli maggiore visibilità.

      Grazie per il commento Ciccio, grazie per esserci sempre.
      Un abbraccio

      PS: finalmente domani che è festa posso finalizzare la tua sorpresa che è li sulla scrivania del mio mac e mi fa ingombro😀😀😀😀

      • Liartes
        7 dicembre 2010

        Ma io intendo che i dirigibili possano essere utilizzati come mezzi di trasporto merci, ad esempio… specie all’interno di una nazione.

        Oh, finalmente, ormai non ci speravo piu’ in questa famosa sorpresa… ;o)

    • Michela De Paola
      7 dicembre 2010

      “Spettacolosa” mi piace da impazzire 🙂
      In realtà non me li ricordo tutti sti dirigibili nei film di fantascienza… ma visto il terrore che avevo da ragazzina per i dirigibili non so se sperare che prima o poi torni in auge…😀

      Per quanto riguarda Edo, ormai ci stiamo tutti abituando al fatto che io sono una testona e che devo fare una o più gaffe a puntata, sennò mi sento male…
      Comunque mi ero persa la tua presentazione del Decamerone!

      Grazie Cicciuzzo… è sempre bello sapere che ci sei🙂

  9. NeXuS
    7 dicembre 2010

    Sono senza parole per i livelli di eccellenza che state raggiungendo.
    Interessantissimo l’intervento del prof. Basosi e molto bello risentire PB al microfono.

    • Simone Pizzi
      7 dicembre 2010

      Ehi, bentornato Man… sono felice di rivederti su queste pagine. Ti ringrazio per i complimenti ovviamente.

    • Michela De Paola
      7 dicembre 2010

      Grazie per le bellissime parole Nexus….
      Siamo felici di sapere che ci sei… Torna presto a farti sentire … Ci manchi🙂

  10. Pietro Busalacchi
    6 dicembre 2010

    Riccardo Basosi e Paolo Bianchi hanno ben sottolineato le ragioni per cui parlare di ripresa nucleare in Italia è una cosa ridicola e lasciatemi dire abbastanza farsesca. E Riccardo ha anche detto che parlare di costruzione di nuove centrali nucleari è come parlare del Ponte sullo Stretto, argomento caro a certi potentati che non vedono l’ora di speculare su questa faraonica opera per creare un’altra delle tanti cattedrali nel deserto che costellano il sud italia e soprattutto la mia amata sicilia.

    Dunque siamo seri, il nucleare in Italia è un capitolo chiuso da tutti i punti di vista.

    Vogliono spendere soldi? Vogliono investire? Vogliamo dare una mano all’economia in affanno? Pensiamo alle energie alternative e rinnovabili, sperimentiamo sull’idrogeno, e spendiamo menti, risorse e dibattiti su questi versanti. Non permettiamo che le migliori menti italiche vadano all’estero impoverendo le nostri università e i nostri centri di ricerca del loro entusiasmo e capacità.

    Bella puntata (detta alla sicula: mi piaciu assssai) degni di menzione gli ospiti, bravi i conduttori, menzione particolare per la frizzantissima e sempre dolce Michela. Ho solo saltato le musiche, mi perdonerete spero, per velocizzare l’ascolto. La mia chiaccherata con voi spostattela molto in là che dopo una puntata così…mi vergognerei!

    Ad avercene di podcast(er) così…forza e coraggio!!!

    • Simone Pizzi
      6 dicembre 2010

      Il bello lo sai quale è? E’ che noi siamo sempre andati in ritardo dietro al modello USA, sebbene mai in modo cosi feroce.
      Modello USA in profonda crisi, in una fase di riflessione e quindi anche in questo siamo in grave ritardo, emulare un modello che è già passato. Quindi lobby, lottizzazioni varie eliminazione radicale delle risorse pubbliche per istruzione e medicina privata ecc ecc
      Ma quali investimenti sui cervelli… fa comodo a tutti sia l’ignoranza che la precarietà.
      La frase della puntata è: “ci voglio far comprare un dirigibile”

    • Michela De Paola
      6 dicembre 2010

      sono due ore che scrivo e cancello..
      Che dire Pietro.. sei perdonatissimo per la musica, l’importante è che ad un eventuale riascolto non zompetti ancora saltando tutta la musica🙂

      Speriamo davvero che le nostre menti geniali decidano di rimanere a lottare con noi e ad impegnarsi per un futuro migliore… ma al momento tutto ciò che stanno ottenendo sono delle sonore porte in faccia.
      Ma noi siamo sempre più ottimisti di quanto sia lecito essere… e ci vogliamo credere che le generazioni future riusciranno a combattere il degrado culturale, ambientale, sociale….

      Per il resto io non ho più parole Pietro, il tuo sostegno e affetto ci rendono profondamente orgogliosi… e non sto scherzando, assolutamente!!

      • Pietro Busalacchi
        6 dicembre 2010

        Non ho saltato tutta la musica, solo alcuni brani…mi veniva in mente solo adesso che qualche tempo fa ebbi tra le mani un libro che difendendo il nucleare lo definiva “l’energia pulita”. E a proposito di uso distorto delle parole (e lo stravolgimento del oro significato) sarebbe una bella idea una puntata (anche mezza) sulla “neolingua” (per dirla alla Orwell) prendendo spunto dal libro di Zagrebelsky “Sulla lingua del tempo presente” e dalle perle a cui siamo ramai abituati “scendere in politica”, “contratto”, “amore”, “doni”, “le tasche degli italiani” ecc.ecc.

        • Michela De Paola
          6 dicembre 2010

          ottimo spunto… credo che se mi impegno e scavo nei miei ricordi, riuscirò a ricordare come si chiamava quella simpatica proferssoressa che aveva una cattedra interessantissima: filosofia del linguaggio!!..🙂

          Grazie Pietro🙂

  11. babsie
    6 dicembre 2010

    OTTIMO🙂
    onorevoli ospiti e elegante compostezza per un argomento importante, e non c’è bisogno di aggiungere altro. Bravi!

    • Michela De Paola
      6 dicembre 2010

      wow…🙂
      Babsie ti vogliamo bene……🙂

  12. mapo
    6 dicembre 2010

    Puntata gradevolissima! Grandi😉

    • Michela De Paola
      6 dicembre 2010

      Grazie Mapo🙂

    • Simone Pizzi
      6 dicembre 2010

      Più che altro speriamo di aver reso un buon servizio.
      Grazie per il tuo commento e per aver avuto la pazienza di ascoltare😉
      Abbraccione

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: